Rassegna stampa

E' ufficiale, si impara dormendo

Il sonno aiuta a "svuotare" il cervello dalle informazioni inutili

Le ore di sonno ci permettono ogni giorno di apprendere nuove cose e fare una cernita di esperienze che diventeranno ricordi. Grazie al riposo, il cervello elimina le informazioni superflue e consolida la memoria di quelle salienti. Questo il risultato di anni di studio di due scienziati italiani che lavorano alla University of Wisconsin School of Medicine, Chiara Cirelli e Guido Tononi. La ricerca è stata pubblicata su Neuron.

 

Essenziale per la salute del cervello - Il sonno, quindi, serve per tenere in equilibrio il cervello, in particolare le sinapsi, ovvero i ponti di comunicazione tra neuroni. Tononi scrive nell'articolo pubblicato sulla rivista scientifica: "Il sonno è il prezzo che il cervello deve pagare per l'apprendimento e la memoria. Durante la veglia, l'apprendimento rafforza le connessioni sinaptiche in tutto il cervello, aumentando il dispendio di energia e saturando il cervello di nuove informazioni".

Il sonno permette al cervello di eliminare le informazioni superflue (smart forgetting - dimenticare in maniera intelligente) e di integrare il materiale appena appreso con i ricordi già consolidati, in modo che il cervello possa ricominciare il giorno dopo fresco e "ripulito".

 

(Fonte: Tgcom24)

Altri eventi