Rassegna stampa

Dal trucco ai costumi un decalogo per un carnevale sicuro

Dieci regole proposte dal ministero della Salute

Bastano poche regole per garantire un carnevale sicuro e divertente ai bambini, come non spruzzare schiume e spray negli occhi o usare prodotti sicuri per i trucchi.  Il ministero della Salute ne ha raccolte dieci, pubblicate sul suo sito insieme ad alcuni approfondimenti sui rischi maggiori che si corrono. 

Per quanto riguarda i costumi, spiegano gli esperti del ministero, il pericolo maggiore è l’infiammabilità. «Quando acquisti un costume leggi bene l’etichetta e fai attenzione che sia classificato come giocattolo (marchio CE) - si legge nel decalogo - Solo così avrai la garanzia di 'non infiammabilità'».  Sempre per i vestiti i genitori devono stare attenti alla presenza di lacci e parti piccole e staccabili, brillantini compresi, che potrebbero causare strangolamento e ai cattivi odori, che potrebbero essere indice della presenza di formammide, una sostanza tossica. 

Altro “fronte caldo” è quello del trucco, che non va messo su occhi e bocca, i punti più delicati del bambino, e che andrebbe testato prima su un lembo di pelle per verificare eventuali allergie o sensibilità. «Trucca il tuo bambino con cosmetici sicuri e non scaduti - consiglia il Ministero -. Preferisci prodotti ipoallergenici, adatti all’età. Controlla sempre l’etichetta (data di scadenza o “PAO”, periodo di tempo in cui il prodotto può essere utilizzato una volta aperto); i trucchi a basso prezzo e non acquistati nei canali di vendita autorizzati danno minori garanzie di sicurezza». 

 

(Fonte: LaStampa.it)

Altri eventi