Farmacie Apoteca Natura

RubricaOmeopatia e Floriterapia


OMEOPATIA E FLORITERAPIA

ORIGINE E PRINCIPIO

L'omeopatia nasce agli inizi del XIX secolo con il medico tedesco Samuel Hahnemann. Si basa sul principio della legge di similitudine secondo cui ogni malattia può essere guarita utilizzando a piccole dosi quella sostanza che, somministrata  in un individuo sano, è in grado di provocare sintomi simili a quelli da curare. In omeopatia il sintomo è la migliore risposta alle sollecitazioni provocate dal medicinale omeopatico: dietro un iniziale peggioramento del quadro clinico si nasconde anche il segno di una prossima guarigione. 

L'omeopatia è una medicina naturale che  stimola l'organismo a guarire.

 

CHI PUO' USARE I MEDICINALI OMEOPATICI - VANTAGGI 

I medicinali omeopatici sono destinati a tutti: adulti, bambini, anziani e donne in gravidanza, non hanno infatti controindicazioni o effetti collaterali. 

Medici di famiglia o specialisti prescrivono questi medicinali come prima intenzione da soli o a integrazione di  altre terapie, sono utili in molti campi come medicina generale, pediatria, ORL, ginecologia, allergologia...

Inoltre i medicinali omeopatici possono aiutare i malati oncologici a tollerare meglio gli effetti collaterali delle terapie convenzionali.

I medicinali omeopatici sono anche utili per curare gli animali, sia quelli di compagnia che quelli da allevamento, non sono medicinali tossici e non lasciano residui nel latte e nella carne.

 

COME ASSUMERE I MEDICINALI OMEOPATICI?

I medicinali omeopatici sono ad assorbimento perlinguale e vanno assunti lontano dai pasti  ( bastano pochi minuti ) per evitare che qualunque sostanza presente in bocca ne comprometta il funzionamento. E' importante rispettare le quantità e le modalità e di assunzione delle singole forme farmaceutiche.

I medicinali omeopatici vanno conservati al riparo dalla luce, dall'umidità e dai luoghi in cui vi sono profumi o altre sostanze fortemente aromatiche.

 

COS'E' LA FLORITERAPIA

La floriterapia nasce agli inizi del 1900 con il medico inglese Edward Bach che scoprì le proprietà curative di alcuni fiori di piante spontanee che crescevano nella natura incontaminata. Fu così che mise a punto i 38 rimedi floreali, i Fiori di Bach.

La floriterapia nasce dal concetto olistico che ogni individuo è composto da un corpo, una mente e uno spirito. La malattia è un allontanamento dal proprio centro spirituale all'interno del quale è custodito lo scopo della propria esistenza.

 

COME VENGONO PREPARATI I FIORI DI BACH?

I Fiori di Bach Originali vengono preparati con fiori appena colti, acqua di sorgente e brandy. Si utilizzano due metodi: il metodo del sole e quello della bollitura.

Il metodo del sole si usa per preparare  tinture madri di fiori che fioriscono in tarda primavera o in estate, il metodo della bollitura si usa quando il sole è meno intenso per preparare tinture madri di fiori che fioriscono nei primi mesi dell'anno. Questi due metodi sono utilizzati per produrre la tintura base che serve per la preparazione dei rimedi concentrati che verranno poi diluiti per le preparazioni in farmacia.

 

COME ASSUMERE I FIORI DI BACH ORIGINALI?

I Fiori di Bach non hanno controindicazioni e per l'assunzione non necessitano di alcuna tecnica speciale: possono essere diluiti in acqua da sorseggiare oppure direttamente in bocca. La frequenza di somministrazione è di 4 volte al giorno o più a seconda delle necessità e l'assunzione si protrae finchè non si ristabilisce l'equilibrio del soggetto.

 

 

 

Presto pubblicheremo nuovi articoli

Corso Vittorio Emanuele, 331 - 90036 Misilmeri (PA) - Tel. 091.872.11.35 - farmaciamoschitta@yahoo.it - P.iva: 05835520825

Farmacia Moschitta è una Farmacia Apoteca Natura - visita il sito www.apotecanatura.it